Cosa fà l’ostetrica? 10 buoni motivi per sceglierla

Cosa fà l’ostetrica? 10 buoni motivi per sceglierla

Al test di gravidanza positivo, scegli L’OSTETRICA. Lo dice l’OMS!!! 

L’OMS consiglia la presa in carico dell’ostetrica, in totale autonomia, delle gravidanze fisiologiche, mentre per le gravidanze con complicanze, l’affiancamento ad uno specialista. L’ostetrica in entrambi i casi, rimane l’operatore di fiducia della donna.

Scopri perché scegliere un’ostetrica può fare la differenza: LEGGI ANCORA!

L’organizzazione mondiale della Sanità (OMS) riporta uno studio che confronta l’assistenza ostetrica e l’assistenza dello specialista. Evidenzia come il prendersi cura offerto dalle Ostetriche alle donne durante gravidanza, parto, puerperio fisiologici esita nei seguenti risultati:

  • minore incidenza di neonati che necessitano di rianimazione
  • minore incidenza di mortalità perinatale
  • maggiore incidenza di neonati alla nascita con indice di Apgar alto
  • riduzione dei ricoveri antenatali impropri
  • maggiori competenze genitoriali
  • minore tasso di gravidanza complicate da ipertenzione e preeclampsia
  • minor tasso di interventi medici /minor tasso di parti operativi vaginali
  • riduzione delle richieste di trattamenti farmacologici per la diminuzione del dolore in travaglio
  • minor numero di episiotomie.

Alla luce di tali dati ti invito a rivedere il professionista che segue i tuoi 9 mesi di gravidanza.

Cosa aspetti?? Prova l’assistenza di un’ostetrica e noterai subito la differenza e sarai soddisfatta al 100%.

Avere un’ostetrica vicina vuol dire: eliminare la sensazione di dover essere curate, avere l’opportunità di dedicare tempo e importanza a se stesse al di fuori di mura ospedaliere, potendo richiedere le prestazioni a domicilio dove ci si può sentire facilmente a proprio agio.

Ecco i 10 buoni motivi per scegliere l’ostetrica:

  1. Assistenza continua: l’ostetrica con la quale si è instaurata una buona relazione durante la gravidanza, potrà offrire la sua assistenza anche durante il travaglio, il parto e nel dopo parto
  2. Alta professionalità: l’ostetrica segue la gravidanza con minore medicalizzazione e una maggiore educazione alla naturalità, affinché la gestante acquisisca fiducia in se stessa e nelle proprie capacità.
  3. Supporto emotivo e pratico: la gravidanza e la maternità sono tra le esperienze emozionali più forti nella vita di una donna e di una famiglia e meritano attenzione agli aspetti emotivi e relazionali.
  4. Bilanci di salute periodici: in ogni incontro c’è tempo e spazio, non soltanto per gli aspetti clinici, ma soprattutto per l’ascolto, per riconoscere i segnali di cambiamento e adattamento alla gravidanza.
  5. Promozione della paternità: in ogni incontro c’è spazio per il vissuto del papà, per esprimere qualsiasi dubbio, per riconoscere il suo ruolo centrale nei confronti del bambino e della mamma.
  6. Attenzione all’ambiente: ogni incontro con l’ostetrica dura almeno un’ora e il luogo della visita è pensato per essere semplice e accogliente, affinché mamma e papà si sentano a loro agio.
  7. Maggiori benefici: secondo l’OMS meno ricoveri in gravidanza, minori interventi durante il parto, minor incidenza di mortalità perinatale, maggior frequenza di durata dell’allattamento al seno.
  8. Disponibilità: l’ostetrica è sempre disponibile per te, durante la gravidanza per qualsiasi dubbio o consiglio saprà sempre rassicurarti, durante il travaglio sarà presente per aiutarti, durante il puerperio ti sosterrà e ti aiuterà in caso di dubbi o difficoltà!
  9. Visite a casa: l’ostetrica ti raggiunge a casa tua, nel tuo ambiente. L’home visiting’ è lo strumento migliore per accompagnare e sostenere la genitorialità.
  10. Chiede il permesso: l’ostetrica non sceglie al tuo posto ma ti fornisce le corrette informazioni per decidere in autonomia. Rispetta le tue decisioni e i tuoi tempi e spazi fisici.

 

!!!Condividi!!
COSA ASPETTI? VISITA I MIEI SERVIZI E I PACCHETTI PENSATI PER TE, CONTATTAMI E FISSEREMO UN PRIMO APPUNTAMENTO!
— ostetricamonza.it —

Se ti è piaciuto il mio articolo, CONDIVIDILO grazie!

Lascia un commento